Museo di Arte Sacra di Montespertoli

3 min


Il Museo d’Arte Sacra a Montespertoli allestito nel 1996, presso la canonica della Pieve di San Piero in Mercato, espone opere e oggetti liturgici provenienti sia dalla pieve di San Pietro in Mercato, sia dalla provincia ecclesiastica, ma anche dalle chiese degli altri due pivieri, ossia gli antichi raggruppamenti ecclesiastici considerati come realtà storico-culturali autonome.

Percorso di Visita

Sala 1 o “Salone”

Vi sono esposte le opere provenienti dal piviere di San Piero in Mercato.

  • Lippo di Benivieni (attr.), Madonna col Bambino, tavola, proveniente dalla Chiesa di San Lorenzo a Montegufoni, già nella cappella delle Calvane o della Madonna della Neve (1325 circa).
  • Scuola senese, San Lorenzo, tavola, proveniente dalla Chiesa di San Lorenzo a Montalbino, metà del secolo XIV.
  • Cenni di Francesco, Madonna col Bambino tra santa Lucia e san Giusto, tavola, proveniente dalla Chiesa di San Giusto a Montalbino, datato 1400.
  • Andrea di Giusto, Madonna col Bambino, tavola, proveniente dalla Chiesa di Santa Maria a Mensola, poi Chiesa di San Giusto a Montalbino, quinto decennio del secolo XV.
  • Neri di Bicci, Madonna col Bambino in trono e i santi Antonio abate e Giuliano martire, proveniente dalla Pieve di San Piero in Mercato, già in San Michele a Mogliano, ottavo decennio del secolo XV.
  • Scuola fiorentina, Vergine in trono col Bambino tra i santi Pietro e Paolo, tavola, proveniente dalla Pieve di San Piero in Mercato, secondo decennio del secolo XVI.
  • Scuola fiorentina, Madonna col Bambino tra i santi Giorgio e Nicola di Bari, tavola, proveniente dalla Chiesa di San Giusto a Montalbino, primi decenni del secolo XVI.
  • Bottega di Andrea Della Robbia, San Girolamo nel deserto, terracotta invetriata policroma.

Per quanto concerne le oreficerie vi è esposto un raro gemellion (coppia di piatti usati per la lavanda delle mani) d’arte limosina del XIII secolo; vi sono poi alcuni calici quattrocenteschi provenienti dalla chiesa di Bagnolo, Manzano e Montegufoni, più altri raffinati oggetti di argenteria romana donati dalla famiglia degli Acciaioli.

Museo di Arte Sacra di Montespertoli

Sala 2

Questa seconda sala è dedicata alle chiese di Santa Maria a Torre e di San Bartolomeo a Tresanti, facenti parte ugualmente del piviere di San Piero in Mercato.

Vi sono opere più tarde (Sei – Settecento):

  • Domenico Frilli Croci, La Vergine assunta tra i santi Carlo Borromeo e Francesco, tela, proveniente dalla Chiesa di Santa Maria a Torre, datato 1614.
  • Francesco Lupicini (attr.), San Lorenzo, tela, proveniente dalla Chiesa di San Bartolomeo a Tresanti, prima metà del secolo XVII.
  • Bottega di Francesco Curradi, San Pietro, tela, proveniente dalla Chiesa di San Bartolomeo a Tresanti, metà del secolo XVII.
  • Niccolò Bambini, Adorazione dei Magi, tela, proveniente dalla Chiesa di Santa Maria a Torre, fine del primo, inizio del secondo decennio del secolo XVIII.
  • Antonio Pucci, tela, Madonna col Bambino e i santi Antonio da Padova, Simone Stock, Caterina e Filippo Neri, proveniente dalla Pieve di San Piero in Mercato, datato 1720.

Vi sono inoltre importanti arredi lignei provenienti dalla Pieve di San Piero in Mercato.

Museo di Arte Sacra di Montespertoli

Sala 3

Qui si trovano le opere provenienti dalle chiese facenti parte dei pivieri di Coeli in Aula e di San Pancrazio.

L’opera più preziosa non solamente di questa sala, ma di tutto il museo è senza dubbio la Madonna col Bambino attribuita a Filippo Lippi.

  • Bicci di Lorenzo (attr.), Vergine col Bambino tra i santi Taddeo e Simone, tavola, proveniente dalla chiesa di Sant’Andrea a Botinaccio, già San Michele a Quarantola, quarto decennio del secolo XV.
  • Filippo Lippi, Madonna col Bambino, tempera su tavola, provenienza dalla chiesa di Sant’Andrea a Botinaccio, 1445 – 1450.
  • Filippo di Antonio Filippelli, Madonna col Bambino; I santi Antonio abate e Lucia, affreschi staccati, ultimi decenni del secolo XV.

Altri dipinti seicenteschi e gli arredi sacri completano l’allestimento.

Vi è, inoltre, una vasca battesimale in marmo, posta al centro della sala, proveniente da Santo Stefano a Lucignano.

Filippo Lippi, madonna di Montespertoli, 1445-50 ca.

Sala 4

Questa ultima sezione ospita i parati sacri (pianete, paliotti, fusciacchi ecc.) e altro materiale cartaceo (messali, libri di compagnia, bolle ecc.).

Scuola fiorentina, madonna col bambino in trono tra i ss. Martino e Sebastiano, 1500-1520 ca.

Museo d’Arte Sacra, Montespertoli
Pieve di S. Piero in Mercato, Via S. Piero in Mercato
Montespertoli
Telefono: 0571 609500

1 Ottobre – 31 Marzo
sabato
15.30 – 18.30

festivi
10.30 – 12.30 / 15.30 – 18.30

1 Aprile – 30 Settembre
sabato e festivi
10.30 – 12.30 / 16.30 – 19.30

Adulti: €. 2,50
Anziani: €. 1,50
Bambini 0-6 Anni: Gratuito
Visita guidata su richiesta gratuita
Gruppi organizzati (min. 15 persone) € 1,50
Chi visita nello stesso giorno il Museo di Arte Sacra e il Museo del Vino, può pagare un unico biglietto per una totale di € 4,00


 


0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *