Modigliani Opera – Innovazione e arte


Un viaggio multisensoriale permette di immergere il visitatore, attraverso suggestioni visive e sonore, nella vita di un artista protagonista della storia dell’arte europea nei decenni della Belle Époque.

La Fondazione Amedeo Modigliani, in collaborazione con ETT e Space, propone un percorso articolato in quattro sale, un laboratorio didattico, una sala con visori VR, una con ologrammi in 4K e un ultimo ambiente da cui si accede a un’arena con schermo a 360° dove viene proiettato un docu-film immersivo della vita e delle opere di Amedeo Modigliani.

L’exhibition Modigliani Opera vuole porsi nel panorama degli allestimenti temporanei ed itineranti, delle mostre emozionali dove è forte la connotazione spettacolare data da grandi proiezioni delle opere. Parlare di spettacolo multimediale in senso etimologico definisce gli obiettivi di questo percorso ideato per rappresentare Amedeo Modigliani e la sua Opera: l’utilizzo di molteplici mezzi e piani di comunicazione per veicolare il racconto della sua vita, il tutto reso sinergico dall’impegno delle tecnologie, con gli effetti e le peculiarità da esse espresse.

Modigliani Opera è la risultante di un’attenta considerazione delle necessità narrative, tecnologiche, scenografiche, fruitive dell’iniziativa intesa nel suo insieme. Un connubio di comunicazione cinematografica e teatrale con animazioni 2D e 3D, motion graphicsvideomappingsound design, luci, in un mix di linguaggi diversi, amalgamati da un trattamento graficostilistico unitario e originale.

La storia sarà basata su una storyline principale di immediata trasmissione e ricezione e dastoryline secondarie funzionali ad attivare ulteriori elementi di comprensione, sia emotiva sia cognitiva del contesto. Spiega una nota: “Il filo conduttore delle soluzioni visive sarà la metafora dell’occhio, rendendo evidente come l’artista, attraverso il suo occhio, abbia trasformato la realtà in arte”. 

La mostra  multimediale è articolata secondo alcune tematiche principali:

  • Le origini, inquadramento spaziale e cronologico: Livorno 1884
  • La nascita, l’infanzia e i primi disegni-La malattia
  • Il viaggio al sud con la madre, l’affinamento della sua sensibilità artistica
  • Primi passi nel mondo della pittura: la scuola di Guglielmo Micheli, i Macchiaioli, Fattori, Firenze
  • Le opere giovanili, da mostrare in relazione agli eventi vissuti
  • Il viaggio a Venezia: la scuola di nudo all’Accademia, i caffè veneziani, i primi eccessi con l’hashish e l’alcol
  • La scultura
  • Le opere della maturità artistica a Parigi
  • Le donne
  • Jeanne
  • I caffè
  • La malattia
  • La morte
  • L’asta milionaria
  • La fama postuma

Dove: Reggia di Caserta
Quando: dal 4 Maggio al 31 Ottobre 2018
Orario: Aperta tutti i giorni, escluso il martedì, con orario 8:30 – 19:30
Prezzo: Intero: € 10.00 Ridotto: € 7.00


 

Commenta Post

comments


POTREBBE PIACERTI ANCHE

Altri Articoli in: Mostre