Mario Sironi Dal Futurismo al Classicismo 1913-1924


Circa 200 opere tra cui celebri e straordinari capolavori e pezzi rari che non venivano esposti da 50 anni.

Mario Sironi. Dal Futurismo al Classicismo 1913-1924 è una mostra ospitata presso la Galleria Harry Bertoia di Pordenone dal 16 settembre al 9 dicembre 2018.

Mostra a cura di Fabio Benzi e, realizzata con il patrocinio del Comune di Pordenone e dell’ERPAC – Ente Regionale per il Patrimonio Culturale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giuliae con l’attiva collaborazione dell’Associazione Mario Sironi.

L’accurata selezione di dipinti, disegni e illustrazioni, intende analizzare il concitato percorso pittorico di Mario Sironi (1885-1961) avvenuto dal 1913 al 1924.

Mario Sironi – Periferia (1921)

Il pubblico potrà ammirare anche l’Architetto (esposto alla Biennale di Venezia del 1924), il primo Paesaggio urbano (esposto nel 1920) o ancora Solitudine del 1925 (esposto alla Prima Mostra del Novecento Italiano), i dipinti futuristi Testa del 1913 e Il Viandante del 1915, insieme a molti dei suoi emblematici paesaggi urbani tra i più conosciuti, e alle figure classicheggianti che costituiscono l’aspetto forse più noto dell’artista.

Mario Sironi – Solitudine (1925)

Ai dipinti sono affiancate numerose tra le più significative opere grafiche e un centinaio di illustrazioni per riviste anch’esse esposte: da “Noi e il Mondo” a “Gli Avvenimenti”, alle “Industrie Italiane Illustrate”, alle varie pubblicazioni collegate al “Popolo d’Italia”, fino alle copertine di libri.


Dove: Galleria Harry Bertoia – Pordenone
Quando: dal 16 Settembre al 9 Dicembre
Orario: da Mar. a Ven. 15.00-19.00 Sab. Dom. 10.00-19.00
Prezzo: Intero: € 8.00 Ridotto: € 5.00


 

Nata e cresciuta a Firenze, ligure di adozione. Sono curiosa, innamorata dell’arte in tutte le sue forme e declinazioni.

Commenta Post

comments


POTREBBE PIACERTI ANCHE

Altri Articoli in: Mostre